vc loano 45° TROFEO CITTA' DI LOANO
GARA INTERNAZIONALE  cat. JUNIORES (cl. MJ 1.1) - DOMENICA 2 APRILE 2017
Loano per lo sport
;;




29 marzo 2015 / 29 mars 2015 / 29th march 2015
43° Trofeo Città di Loano

arrivo_2015

Ordine d'arrivo / arrivée / arrival order (link pdf):foto / photovideo
1° Michel Piccot (GB Team Castanese) in 2h58'50" alla media di 40,9 km/h
2° Daniel Savini (Romagnano Guerciotti) a 27"
3° Matteo Sobrero (Bustese Olonia Verbania)
4° Ottavio Dotti (Cc Canturino)
5° Nicola Conci (Team LVF) a 58"
6° Alessandro Covi (Cc Cremonese)
7° Alessandro Monaco (Convertini Junior Team)
8° Andreas Nielsen (Team Pytonpro) a 1'03"
9° Riccardo Donadello (Biringhello) a 1'07"
10° Simone Piccolo (GB Team Castanese)
PRE-GARA - AVANT DE LA COURSE - BEFORE RACE

SQUADRE - EQUIPES - TEAMS

GARA - COURSE - RACE
link youtube video

link youtube video sintesi


Loano: numero del valdostano Michel Piccot
Gara spettacolare e sempre vivace: pubblico in festa sulle strade della Riviera delle Palme
Il 43° Trofeo Città di Loano incorona Michel Piccot (GB Team Castanese): il diciottenne valdostano di Fenis, ha conquistato con un'azione travolgente la prima gara internazionale del calendario juniores italiano. Alle sue spalle, distanziati di appena 27" sono giunti il toscano Daniel Savini (Romagnano Guerciotti) e il cuneese Matteo Sobrero (Bustese Olonia Verbania). 132 AL VIA - Il ritorno, dopo un anno di stop forzato, della classica savonese messa in cantiere dal Velo Club Loano - Cicli Anselmo ha raccolto i consensi di atleti ed appassionati: ben 132 gli atleti schierati sulla linea di partenza con una buona rappresentanza di formazioni straniere che hanno acceso ulteriormente una sfida già ambita dai migliori atleti d'Europa. Il via, subito dopo il minuto di silenzio tributato alla memoria del giovane Andrea Carolo, ha visto il gruppo spingere subito con decisione sull'acceleratore: sono bastati, infatti, pochi chilometri per assistere alla prima fuga di giornata portata da nove coraggiosi. Rivarossa (Vigor), Maarouf (Casano), Angonnet (Bourgogne), Biasion e Zanotto (Pressix), Andrejas (Radenska), Rosati (Secom Forno Pioppi), Piffaretti (Biassono) e Bagnoli (Unicash) hanno monopolizzato la testa della corsa per tutta la prima parte che conduceva la carovana a Pieve di Teco. Dopo 70 chilometri, ai nove battistrada si aggiungevano altri cinque attaccanti che, dopo essere evasi dal gruppo, si riportavano nel volgere di poche pedalate sulle loro tracce: Oldani (Castanese), Hjort (Pytonpro), Baccio (Secom Forno Pioppi), Nesi (Romagnano Guerciotti) e Mori (Romagnano Guerciotti). Il vantaggio della fuga così composta da 14 atleti decollava fino a superare i 2'30" di distanza dal gruppo inseguitore ma, a fiaccare l'azione degli attaccanti, erano prima le rampe della salita di Boissano e, quindi, quelle ben più impegnative di Bivio Magliolo. Il ricongiungimento si concretizzava proprio sull'ultima salita di giornata. Qui, a piazzare il colpo decisivo, erano Michel Piccot (GB Team Castanese) e Matteo Sobrero (Bustese Olonia) che superavano nell'ordine il GPM posto ad una quindicina di chilometri dalla linea del traguardo. In discesa, Piccot era bravo a distanziare Sobrero e ad involarsi tutto solo verso l'arrivo posto sul Lungomare di Loano; nemmeno il supporto di Savini e Dotti permettevano al cuneese di recuperare il valdostano già proiettato verso la sua prima e straordinaria affermazione stagionale. Più indietro, alla spicciolata, giungevano, tutti i migliori di giornata. LE VOCI DAL TRAGUARDO - Entusiasmo alle stelle per Michel Piccot giunto, quasi incredulo, sul traguardo di Loano gremito di pubblico: "Non me l’aspettavo davvero. Sono riuscito a fare la differenza nella parte finale della salita insieme a Sobrero. Poi in discesa mi son buttato subito giù a capofitto e alla fine, nonostante la fatica, sono riuscito a mantenere il vantaggio e ad arrivare da solo. Vincere qui è bellissimo, è un sogno che si realizza, ancora non ci credo". In una giornata baciata da un tiepido sole primaverile, successo pieno per la macchina organizzativa del Velo Club Loano - Cicli Anselmo: "oggi abbiamo riportato il grande ciclismo a Loano e la risposta della gente è stata davvero straordinaria" ha commentato con soddisfazione al termine della giornata Domenico Anselmo "Vedere questi ragazzi darsi battaglia fino all'ultimo respiro davanti ad un pubblico così è stata una grandissima emozione che ci ha ripagato dei tantissimi sforzi fatti in questi mesi per organizzare questa competizione. Una gara che non deve più mancare nel calendario degli eventi di Loano. Voglio ringraziare gli atleti, tutti i miei collaboratori, i tanti sponsor e, soprattutto, le istituzioni, in prima fila il Comune di Loano, per l'appoggio e il sostegno che ci hanno dato. E' grazie a loro se oggi abbiamo vissuto una splendida giornata di sport."
                 
il depliant





le squadre









le foto della gara










































































anno 2016

                               

per informazioni scrivi a info@trofeocittadiloano.it
contatta il webmaster



;